Successivo >
Mario D'Amato Visto n. 50 2022

Attualità

Mario D’Amato: il giovane imprenditore che porta il caffè ai senzatetto

Redazione | 7 Dicembre 2022

Il giovane Mario D’Amato, imprenditore e appassionato di cinema, si divide tra l’attività di famiglia e il sogno di recitare sul grande schermo

Mario D’Amato e il sogno del cinema

Mario D’Amato, a soli vent’anni, si affaccia al mondo dell’imprenditoria seguendo le orme del padre Luigi. Insieme ai suoi due fratelli ha anche un sogno che sta man mano realizzando: quello del cinema.

Mario e Domenico D’Amato sono infatti sempre presenti nei più importanti festival del cinema italiano, portando il loro caffè LTF sempre in prima linea.

Da un paio d’anni Mario studia e vive a Milano, dove frequenta il corso di laurea in Scienze bancarie all’Università Cattolica e gestisce la torrefazione del padre, con grande orgoglio.

“La nostra famiglia si occupa da sempre di logistica, ma durante il periodo Covid, quando mio padre stava male, ebbe l’idea di sfruttare la nostra rete di trasporti per portare caffè. Ma non un caffè qualunque, il nostro caffè. Così abbiamo comprato una torrefazione. E ora le mie speranze sono di poter sostenere la mia famiglia perseguendo i sogni di mio padre”.

Mario è anche un benefattore. Da mesi regala brioche e cappuccino portandoli in prima persona ai tanti clochard che vivono purtroppo tra i vicoli e i marciapiedi milanesi.

“Mi fa sentire bene”, dice il giovane dal cuore grande. Intanto Mario, Luis e Domenico, il più piccolo dei tre fratelli, crescono come attori, una grande passione che li accomuna. E crescono soprattutto per fare conoscere il loro caffè LTF al mondo intero.

a cura di Francesca Rettondini