Marevivo Campagna contro littering British American Tobacco Italia

‘Piccoli gesti, grandi crimini’: la battaglia di Marevivo contro il littering

Marevivo in prima linea contro uno dei fenomeni più inquinanti nella campagna Piccoli gesti, grandi crimini sull’abbandono dei mozziconi.

Fa capo a Marevivo, in collaborazione con British American Tobacco Italia, l’iniziativa Piccoli gesti, grandi crimini patrocinata dal Ministero dell’Ambiente e dal Comune di Sorrento, con la quale si vuole sensibilizzare sul problema del littering.

L’espressione, che significa letteralmente “inquinamento”, assume un significato più specifico definendo l’abitudine di gettare a terra, fra gli altri, mozziconi di sigaretta potenzialmente dannosi per l’ambiente e soprattutto le città di mare.

Secondo una ricerca realizzata da AICA e dall’Università di Torino, su un campione di cento persone più di settanta si lasciano andare a questo malcostume. Si tratta quindi di una vera e propria piaga che nei decenni ha assunto portata globale e continua ad affliggere gravemente il nostro pianeta.

Per provare a sensibilizzare sul tema, dunque, Marevivo e British American Tobacco Italia hanno messo a punto una campagna a impatto visivo. Dal 23 luglio al 9 agosto saranno forniti al pubblico 10 mila posaceneri tascabili, e British American Tobacco Italia si occuperà anche dell’installazione di 50 nuovi cestini comunali.

L’installazione simbolica che in Piazza Tasso rappresenta i danni dei mozziconi sull’ecosistema marino

Tutti i materiali usati per la campagna presentano peraltro un codice QR. Se scansionato con il proprio smartphone, la chatbot Marina ideata da Altran offrirà all’utente altra documentazione sull’argomento. Sempre Altran si occuperà di monitorare l’andamento della campagna calcolando il numero di mozziconi nei cestini. La londinese Elllipsis, invece, sonderà la curva di efficenza dell’iniziativa osservando la pulizia delle strade del comune tramite l’occhio dei droni.

Inoltre la città di Sorrento è diventata una tela a cielo aperto sulla quale realizzare graffiti che aiutassero a rafforzare il messaggio della campagna. Alcuni di questi si trovano già nei pressi dei tombini di Corso Italia e Piazza Lauro, e dovrebbero distogliere i fumatori dal loro malcostume.

Una sinergia virtuosa fra pubblico e privato

La campagna si è aperta il 23 luglio scorso con la presentazione ufficiale presso il Comune di Sorrento. Qui vi assistevano dal sindaco della città Giuseppe Cuomo al sottosegretario al Ministero dell’Ambiente. Dalla responsabile di Marevivo Raffaella Giugni alla presidentessa di British American Tobacco Italia Roberta Palazzetti, e infine il portavoce AICA Maurizio Bongioanni.

La Palazzetti ha parlato dell’iniziativa Piccoli gesti, grandi crimini come di una “sinergia virtuosa tra Istituzioni pubbliche, aziende private e cittadini. Una collaborazione che ci vede in prima linea su più fronti”.

Nella foto (da sinistra): Roberta Palazzetti, Giuseppe Cuomo e Raffaella Giugni

Il sindaco di Sorrento, invece, ha sottolineato l’impegno costante della sua comunità nella battaglia contro l’inquinamento da strada e da mare.

Nella convinzione della necessità di eliminare il problema, le autorità pubbliche s’impegneranno anche al rafforzamento dei controlli. “Attraverso il comando della polizia locale,” dice Cuomo, “intensificheremo l’attività di controllo, applicando le sanzioni previste per cittadini e visitatori. È una battaglia di civiltà alla quale siamo chiamati tutti”.

Visto TV© riproduzione riservata.

Nessun Articolo da visualizzare