dott. Romani Visto n. 28 2022

Face Lifting e missione naturalezza: la parola al luminare

Alfredo Romani, luminare di chirurgia estetica, ci illustra i benefici del Lifting Verticale per riacquistare freschezza e naturalezza sul viso

I meccanismi dell’invecchiamento cutaneo, che riguardano ogni individuo, sono estremamente variabili da soggetto a soggetto, e dipendono da un insieme di fattori. In questi casi entrano in gioco gli elementi più vari: razza, alimentazione, stress, familiarità. Ma anche clima, abitudini di vita e altri ancora.

Con il passare degli anni il viso subisce cambiamenti legati sia alla trasformazione della pelle, la quale si assottiglia e si disidrata per la perdita del grasso sottocutaneo, sia alla riduzione di tonicità dei muscoli facciali. Di conseguenza, la conformazione del volto muta. Si passa dalla forma triangolare e ovalare tipica dell’età giovanile a quella quadrangolare. Con il passare del tempo la pelle si rilascia, e i volumi tendono verso il basso.

Permettetemi ora di partire dalle mie esperienze professionali.

Face Lifting e naturalezza

Quando eseguo un Face Lifting l’obiettivo è contrastare i segni del tempo riposizionando la muscolatura, asportando l’eccesso di cute senza esagerare, e cercando soprattutto di ripristinare i volumi perduti per conferire al volto un aspetto giovanile e fresco.

Per ringiovanire il viso mi avvalgo di una procedura chiamata Lifting Verticale. Si tratta di una tecnica minimamente invasiva, con risultati naturali sorprendenti. Essa riporta indietro il viso di dieci anni, senza stravolgerlo.

Il complimento più bello che ci si deve aspettare dopo un intervento di Face Lifting? Quando gli amici dicono di avere di fronte una persona con un’espressione più riposata, non artificiosa. E lo fanno senza attribuire il cambiamento a un intervento chirurgico. Il trucco – o meglio il bisturi – c’è ma non si vede.

Il mio obiettivo è la naturalezza, la valorizzazione della persona, e mai lo sconvolgimento. Uno scopo, lo confessso, che per me è quasi un’ossessione.

Il Lifting Verticale

Tornando al Lifting Verticale, esso è un tecnica eseguita in anestesia locale, in day-hospital, con cicatrici ridotte e durevole nel tempo. Così si conferisce al viso una freschezza nuova, ringiovanendolo.

Il segreto – anche si tratta di scienza, non di magia – è nel tiraggio: i tessuti del viso sono mossi e ancorati in alto, in maniera verticale (come dice la parola stessa) anziché orizzontale.

Con il Vertical Lift la parola “rifatto” sparisce dal vocabolario. Lo zigomo risale, gli angoli della bocca sono risollevati, il contorno della mandibola viene rimodellato e la bocca non rimane stirata in maniera artefatta. Il terzo inferiore del viso, la mascella, il doppio mento, il collo, gli zigomi, il contorno occhi appaiono ridisegnati.

È un intervento assolutamente non doloroso. Si effettua in anestesia locale e sedazione con rischi rari, limitati semmai alla possibile comparsa di ematomi.

Inoltre, se l’intervento è eseguito correttamente, non esiste pericolo di asimmetrie del viso. Il paziente, dopo una settimana massimo due, riprende le sue normali attività. Anche se questo dipende dalla velocità soggettiva di riassorbimento dell’edema e degli eventuali lividi formatisi.

Un’avvertenza: l’attività fisica va sospesa per almeno quattro settimane, in quanto lo sport fa aumentare la pressione e il gonfiore stesso.

Istruzioni da seguire

Ecco una serie di istruzioni preliminari da seguire prima di sottoporsi a questo tipo di intervento:

  1. Non assumere farmaci antinfiammatori (tipo acetilsalicilico) una settimana prima e dopo l’intervento
  2. Cercare di ridurre il fumo e il numero delle sigarette per almeno due settimane prima dell’intervento, e anche dopo l’intervento
  3. Per favorire i processi di cicatrizzazione, nella settimana che precede l’intervento si deve assumere la vitamina C
  4. Stare a digiuni senza né cibo né acqua dalla mezzanotte del giorno precedente l’intervento

Quando faccio la valutazione pre-operatoria per un lifting devo considerare sia i cedimenti cutanei presenti sia gli svuotamenti del viso. Per colmare questi ultimi e raggiungere un risultato il più possibile naturale associo sempre al Lifting di Viso e Collo il Lipofilling.

Con il Lipofilling si preleva il grasso dal proprio corpo e lo si trasferisce nelle zone carenti del viso (occhi, labbra, zigomi, mento) perfezionando così ancor più la definizione dell’ovale, e con un conseguente, decisivo miglioramento della qualità e tonicità della pelle.

I risultati che derivano da queste due metodiche associate sono assolutamente naturali. Riportano il viso indietro nel tempo di almeno dieci anni, valorizzandolo senza mai stravolgerlo.

a cura del dott. Alfredo Romani

Nessun Articolo da visualizzare