Successivo >
cantanti sanremo 2024 di cosa parlano brani

Sanremo

Sanremo 2024, i cantanti rivelano di cosa parlano i loro brani

Martina Pedretti | 4 Gennaio 2024

Sanremo 2024

I cantanti in gara a Sanremo 2024 rivelano di cosa parlano i loro brani: tutti i temi e i significati più profondi

I temi dei brani di Sanremo 2024

Il Festival di Sanremo 2024 è ormai alle porte, con l’appuntamento al Teatro Ariston dal 6 al 10 febbraio. Come ogni anno il contenuto delle canzoni dei 30 artisti rimarrà segreto fino all’uscita dei testi qualche giorno prima della gara, in esclusiva su TV Sorrisi & Canzoni. In ogni caso è arrivata qualche anticipazione, e parlando con RaiPlay gli artisti hanno svelato di cosa parlano i loro brani.

Alessandra Amoroso, debuttante al Festival, porterà “Fino a Qui“, una ballad che tratta il tema della consapevolezza. Alfa presenta il suo esordio con “Vai!”, una canzone dal ritmo folk incentrata sulle scelte incerte della gioventù. Angelina Mango descrive “La Noia” come un brano autobiografico intenso ed emotivo. Annalisa, con “Sinceramente“, esplora sfumature varie ma esprime chiaramente il desiderio di libertà nella relazione. “La Rabbia Non Ti Basta” di BigMama, invece, si concentra sulla rivalsa e trasmette un messaggio potente. Dargen D’Amico propone “Onda Alta“, un brano che incorpora gli stimoli musicali degli ultimi anni in Italia.

Diodato, dopo il successo del 2020, porta “Ti Muovi“, una ballad energica che parla di un movimento interiore. Emma promette che con “Apnea” gli ascoltatori faticheranno a rimanere seduti. Fiorella Mannoia mantiene il riserbo su “Mariposa“, desiderando che la gente lo scopra durante la sua esibizione. Fred De Palma mantiene il segreto sul genere di “Il Cielo Non Ci Vuole“. Gazzelle con “Tutto Qui” affronta invece tematiche amorose e la nostalgia di esperienze non vissute. Geolier racconta la storia di una coppia in “I P’ Me, Tu P’ Te“, che si ama troppo ma si rende conto della necessità di seguir strade diverse.

Ghali conduce gli ascoltatori in un “viaggione” con “Casa Mia“, dialogando con un “extraterrestre amico” per spiegare gli eventi sulla Terra. Il Tre, con “Fragili“, fonde il rap con melodie, raccontando un periodo oscuro. Il Volo presenta “Capolavoro“, un brano romantico sulla speranza. Irama con “Tu No” esplora un “mondo molto soul” carico di emotività. “Autodistruttivo” de La Sad è un pezzo rock che parla di un ragazzo sofferente che non viene accettato da amici, famiglia e società. Loredana Bertè, con “Pazza“, si omaggia e dichiara di amarsi disperatamente.

Tuta Gold” di Mahmood è un viaggio tra passato e presente, nato durante l’estate. “Spettacolare” di Maninni combina momenti belli con fragilità, amore e passione in un genere misto tra pop e rock. “Due Altalene” di Mr. Rain è una ballad che tocca il tema della perdita. I Negramaro con “Ricominciamo Tutto” promettono un brano che sarà apprezzato dai fan. Francesco Renga e Nek affrontano l’amore adulto con “Pazzo Di Te“. I Ricchi e Poveri vogliono sorprendere il pubblico con “Ma Non Tutta La Vita“, un regalo di Natale da scartare a Sanremo.

Click Boom!” di Rose Villain rappresenta il dualismo dell’interprete, tra malinconia e forza. “Finiscimi” di Sangiovanni è una canzone nostalgica sulla fine di qualcosa. Il brano dei The Kolors, “Un ragazzo, una ragazza“, offre una fotografia urbana di una relazione. Il cast si completa con i primi tre classificati di Sanremo Giovani: Clara con “Diamanti Grezzi” parla di crescita, i Bnkr44 con “Governo Punk” esprimono la ribellione giovanile, e i Santi Francesi con “L’Amore in Bocca” giocano con le parole in modo romantico e sessuale.

Non ci resta quindi che aspettare le prime due serate di Sanremo 2024 per scoprire come saranno i brani dei cantanti in gara.