Autogrill-progetto-Fondazione-Humanitas

Benessere e stile di vita sano: Autogrill promuove la buona salute

Autogrill, in prima linea per la buona salute, sostiene l'ultimo progetto di Fondazione Humanitas per la Ricerca: si dona per tutto settembre!

Autogrill per benessere e salute

Benessere e stile di vita sano sono ormai un imperativo del mondo moderno, che nel tempo ha capito quanto equilibrio e attenzione in ogni campo siano essenziali per garantirsi un’esistenza lunga e riparata dai disagi della malattia. Autogrill, che ha già promosso iniziative dello stesso genere, sostiene questi principi e nel mese corrente ha dato il via a un progetto che merita l’interesse di tutti.

Per tutto settembre è aperta una raccolta fondi a sostegno di Fondazione Humanitas per la Ricerca. Il denaro raccolto è destinato a finanziare AYA (acronimo di Adolescents and Young Adults), un percorso clinico, psicosociale e di ricerca pensato per pazienti oncologici dai 16 ai 39 anni.

Il potere delle buone abitudini

Le buone abitudini, siano esse alimentari, sportive ma non solo, vanno intraprese sin da piccoli. Così facendo diventano parte di noi, un bagaglio dal quale sarà difficile separarsi, e impronteranno anche la nostra vita adulta. Imparare come mangiare bene, a tenersi regolarmente in esercizio o a curare quotidianamente il proprio corpo consente di ridurre notevolmente i rischi per la salute. Sarà meno probabile sviluppare malattie metaboliche come il diabete, l’obesità, le patologie cardiovascolari o, peggio, quelle oncologiche.

Autogrill, che è titol sponsor del progetto, consente ai frequentatori dei suoi punti vendita (200 su tutto il territorio), di lasciare un’offerta libera una volta alla cassa. In questo modo aiuteranno i giovani pazienti oncologici, e provvederanno a far sì che il loro numero diminuisca sempre di più nel corso del tempo.

Dell’intero progetto ha speso qualche parola Alexia Bertuzzi, oncologa e responsabile di AYA:

“Dati di letteratura attestano un aumento dell’incidenza di nuovi casi di patologie oncologiche fra i giovani pari a circa 1 milione di diagnosi per anno nel mondo, a fronte della mancanza di cure dedicate. Nella gran parte dei casi,” prosegue la dottoressa, “i trattamenti prevedono dosaggi e terapie progettati sull’adulto e adattate ai giovani. Un contesto che rende cruciale lo sviluppo di programmi dedicati a questa specifica fascia di popolazione”.

“Siamo molto lieti di essere al fianco di Fondazione Humanitas per la Ricerca,” dice invece Andrea Cipolloni, CEO Europe-Italy di Autogrill. “Autogrill sostiene da sempre il mondo dello sport condividendone il sistema valoriale che premia lo spirito di squadra, l’impegno, il rispetto delle regole e la determinazione nel perseguire obiettivi sfidanti”.

Nessun Articolo da visualizzare